Rompi il silenzio

Centro antiviolenza dal 2005 attivo in provincia di Rimini. 
Dedicato a donne che attraversano momenti di disagio, difficoltà; donne che subiscono violenze fisiche, psicologiche, sessuali ed economiche.

Hai bisogno di aiuto?

 

Chiamaci TELEFONO 346-5016665  dal Lunedi al Venerdi
9.00 / 12.00 – 15.00 / 19.00

Contattaci

Linea dedicata per donne vittime di violenza.

Contattaci riceverai un aiuto immediato, rapido, efficace adatto a te.  

Carta
servizi

Scopri la nostra carta dei servizi. Troverai ciò di cui hai bisogno.

Sostienici

Dona il tuo contributo.

Fai una donazione una tantum,  oppure devolvi il tuo 5 x mille

Chi siamo

Rompi il Silenzio

Rompi il silenzio è un’associazione di volontariato nata a Rimini il 26 Ottobre 2005 e fondata da un gruppo di donne, dalla loro particolare sensibilità, dalla voglia di lavorare per le donne in difficoltà, dal desiderio di realizzare un luogo al quale le donne vittime di violenza possano rivolgersi liberamente, sapendo di essere comprese ed aiutate.

Rompi il silenzio rappresenta un luogo di donne, per le donne, nel quale affrontare ed elaborare il trauma della violenza e gli effetti che questa produce.

 

Si pone sia come strumento concreto di aiuto alle donne maltrattate sia come soggetto che lavora per facilitare il riconoscimento sociale della violenza contro le donne. Fa parte del gruppo di lavoro dei centri associati al Coordinamento dei Centri Antiviolenza dell’Emilia Romagna.
Obiettivi del servizio: – offrire aiuto alle donne vittime di violenza, molestie, maltrattamenti o che vivono il disagio familiare, garantendone l’anonimato e, attraverso una relazione significativa con altre donne, restituire loro autonomia e dignità – sviluppare una forte solidarietà donne contro ogni tipo di violenza – promuovere la ricerca, il dibattito e la divulgazione dei temi che riguardano la violenza contro le donne, il riconoscimento del loro valore e dell’inviolabilità del loro corpo, anche attraverso la proposta di nuove normative – organizzare attività a fini educativi sul tema della violenza, per prevenire il fenomeno – promuovere momenti e luoghi di incontro, ascolto, comunicazione, scambio di esperienze, solidarietà tra donne.
Rivolto a: Donne che attraversano momenti di disagio e di difficoltà o che subiscono violenze fisiche, psicologiche, sessuali od economiche.

Un aiuto CONCRETO alle donne, vittime di violenza fisica, psicologica ed economica.

Ecco come vi possiamo aiutare.

 

 ASCOLTO E PRIMA ACCOGLIENZA

Permette di individuare i bisogni e fornire le prime informazioni sulle risorse attivabili per ogni singola donna. Tutte le donne che si trovano a vivere una situazione di difficoltà a causa della violenza possono chiamare il numero telefonico

346-5016665

da lunedì a venerdì  dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15:00 alle 19:00,

ricevendo ascolto da parte di operatrici formate sul tema della violenza, informazioni sui servizi e sulle risorse territoriali e/o sugli altri centri e case delle donne presenti sul territorio nazionale.

COLLOQUIO CON L’OPERATRICE

Il colloquio viene proposto alla donna come uno spazio privilegiato in cui poter esprimere i propri vissuti.

Uno spazio di elaborazione dei propri vissuti emotivi per iniziare, se lo vuole, a comprendere le conseguenze del vissuto di violenza sul proprio senso di sé. I colloqui avranno carattere generale, di primo intervento, finalizzati alla riappropriazione, d a parte della donna della necessaria fiducia in se stessa, per acquisire e sviluppare le capacità necessarie a progettare un futuro in maniera autonoma.  

CONSULENZA LEGALE

Il centro è in grado di offrire consulenze legali con l’obiettivo di dare alle donne l’opportunità, anche in situazioni di difficoltà economica, di avere informazioni sulle risorse legali disponibili.
L’avvocato analizza le opportunità per la singola donna, la informa sulle risorse disponibili e le illustra le strade percorribili; si tratta principalmente di colloqui informativi.
Le informazioni legali renderanno ogni donna più consapevole dei propri diritti e delle possibili azioni da intraprendere in sua tutela. Allo sportello presteranno servizio Legali esperte in violenza di genere e specializzate in diritto penale/civile, diritto di famiglia e dei minori.
Il servizio sarà di tipo “pre-legale”, ovvero preliminari ad eventuali azioni legali, civili e/o penali che la donna poi potrà decidere di attivare in modo più consapevole.
Si daranno informazioni in merito anche all’ attivazione del patrocinio legale gratuito.

CONSULENZA PSICOLOGICA

Per le donne che si apprestano ad intraprendere un percorso di uscita dalle situazioni di violenza di genere.

In questo ambito, le donne che lo richiedono, potranno trovare:

− Uno spazio relazionale, utile all’intraprendere un percorso di riconoscimento della propria esperienza traumatica, talvolta sminuita dalla donna stessa, all’interno di un’ottica, anche culturale, che la colpevolizza per ciò che le accade.  

SPORTELLO LAVORO

L’Associazione offre alle utenti che lo richiedessero
uno sportello dedicato all’ orientamento lavorativo .
Lo sportello, previo appuntamento,
permette di valutare assieme alle donne le risorse economiche, lavorative e di sostegno familiare a loro disposizione.
Le operatrici affiancano la donna nell’autovalutazione delle proprie competenze formali e informali,
offrono informazione su opportunità formative inclusa l’attivazione di tirocini di inserimento, e pianificano la ricerca attiva di lavoro.

 

OSPITALITA’ IN CASA RIFUGIO

Ospitalità a donne in difficoltà assieme ai loro figli.
Gli interventi in emergenza possono essere attivati attraverso le seguenti modalità:–
contatto diretto della donna tramite centralino

– chiamata diretta da parte delle Forze dell’ordine al numero dedicato attivo 24h – Servizio in emergenza notturno e festivo in convenzione Ausl. Nel caso in cui è stata valutata la necessità di mettere in atto misure di protezione verrà spiegato alla donna in cosa consiste l’ingresso in una casa di emergenza, ad “indirizzo segreto”.

Il nostro “segreto”

Cosa ci ha permesso di diventare il centro antiviolenza del Comune di Rimini

del comune di Rimini ?
PASSIONE

Passione di tutte le nostre operatrici,che dedicano ascolto e tempo, spinte dall’amore.

UGUAGLIANZA

L’uguaglianza con cui trattiamo tutte le donne a prescindere da etnia, religione e ceto sociale.

RISERVATEZZA

Il nostro staff garantisce massima privacy e riservatezza necessarie in situazioni di pericolo.

GRATUITA’

Tutti i nostri servizi sono erogati a costo zero per le donne vittima di violenza.

Rompi il silenzio in collaborazione con :

Alcuni dei nostri collaboratori a cui dobbiamo tanto, per tutto il sostegno e l’aiuto che ci danno quotidianamente.

Cosa dicono di noi

Non crederci sulla parola: ecco cosa dicono di noi.

“Grazie a Rompi il silenzio ho potuto riprendere il controllo della mia vita, vessata da una persona ignobile . Mi hanno dato conforto e aiuto al momento opportuno e con una straordinaria umanità.Grazie alla famiglia di rompi il silenzio e alla fantastica Paola.”

Maria*

*nome di fantasia

“Mi hanno fornito aiuto, assistenza legale e affettiva. In situazione diffiile hanno trovato a me e ai miei figli Maicol e Jeffry, una casa sicura, in cui sentirsi sicuri, coccolati ed amati .

Rompi il silenzio  mi hanno trovato anche un lavoro che mi ha fatto sentire apprezzata.”
Carol*

*nome di fantasia.

Rompi il silenzio mi ha aiutato a gestire una situazione difficile in cui ero schiava di mio marito e i miei figli insieme a me.

Con tanta pazienza ho potuto denunciare la persona che diceva di amarmi, ma in realtà mi aveva reso un mostro. Grazie infinite.”
Fatima*

*nome di fantasia.

5 x 1000! Dona ora puoi fare la differenza !

I nostri numeri.

Sono solo numeri ma sono il simbolo del nostro lavoro fatto di sacrificio, dedizione e amore.

 News

Stop alla violenza sulle donne

SONO GLI UOMINI AD UCCIDERE LE DONNE, NON I “RAPTUS”

Il femicidio di Vera Mudra, l’ultimo di una lunga serie in Emilia-Romagna e in Italia, non può che essere raccontato come l’ennesimo caso di violenza maschile contro le donne, una[…]

Condividi
Read more

NADIA ROSSI: “LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUISCA IL REDDITO DI LIBERTÀ PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA.”

LA CONSIGLIERA DEM RIMINESE PRESENTA UNA RISOLUZIONE PER IMPEGNARE LA REGIONE A CREARE NUOVE OPPORTUNITÀ PER CHI SUBISCE VIOLENZA DI GENERE    La consigliera regionale Nadia Rossi aveva lanciato la sua proposta[…]

Condividi
Read more

CENTRO ANTIVIOLENZA ROMPI IL SILENZIO SANT’ARCANGELO DI ROMAGNA

Il 13 Luglio 2020 ha aperto la nuova sede del Centro Antiviolenza, ospitata Santarcangelo in via Dante di Nanni. E’ un grande traguardo per Rompi il silenzio, per l’Amministrazione Comunale[…]

Condividi
Read more

Contatti

Compila il form qui sotto per essere ricontattata.
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679) ai fini della ricerca e selezione del personale.
Condividi